26 maggio 2016 | by La Redazione Umbria IDV
«Telecamere alle uscite della E45 Così il quartiere sarà più sicuro»

– PERUGIA – CONTINUA la ‘battaglia’ di Franco Granocchia, portavoce del Comitato per l’ ordine pubblico e la sicurezza, per ottenere l’ installazione di telecamere di sorveglianza nel territorio di Ponte San Giovanni. «Sono anni che denuncio la carenza di un sistema di video-controllo della zona, specialmente nei punti più sensibili, che invece sarebbe utilissimo […]

– PERUGIA – CONTINUA la ‘battaglia’ di Franco Granocchia, portavoce del Comitato per l’ ordine pubblico e la sicurezza, per ottenere l’ installazione di telecamere di sorveglianza nel territorio di Ponte San Giovanni. «Sono anni che denuncio la carenza di un sistema di video-controllo della zona, specialmente nei punti più sensibili, che invece sarebbe utilissimo per monitorare quello che succede nel quartiere», tuona Granocchia, che sulla questione ha le idee molto chiare. Gli ‘occhi elettronici’, sostiene l’ ex consigliere comunale e provinciale, «andrebbero puntati in primo luogo alle uscite della superstrada E45, in modo da sorvegliare tutto il traffico in entrata e in uscita attraverso il rilevamento delle targhe».
SONO QUESTE, del resto, le principali porte di accesso al popoloso quartiere, che con i suoi diciottomila abitanti si è sviluppato in fretta, anche sul fronte commerciale e industriale. «In questa zona c’ è un problema di sicurezza molto serio – insiste Granocchia – e il potenziamento della videosorveglianza nei luoghi strategici non è più rinviabile». L’ obiettivo è innalzare il livello di sicurezza e l’ appello a fare qualsiasi sforzo per centrarlo è rivolto al Comune e alla Regione, ma anche ai vertici delle forze di polizia: «Le telecamere piazzate alle uscite della E45 – ribadisce Granocchia – rappresenterebbero un supporto importante per l’ attività degli agenti, già impegnati nel controllo di un territorio delicato e difficile.
Un intervento in questa direzione è urgente e prioritario».
LE RECENTI INCHIESTE hanno portato alla luce la presenza della criminalità organizzata sul territorio, che si è dimostrato essere anche un vero e proprio centro di smistamento della droga. Granocchia, che conosce bene il paese, ha più volte denunciato il fenomeno e ha raccolto senza sosta le istante e i timori della popolazione. Tra le numerose iniziative messe in campo, insieme ai vertici regionali dell’ Idv, anche quella per l’ attivazione del ‘Presidio della Legalità’ (aperto in via Manzoni), che si propone come ponte tra i cittadini, le forze dell’ ordine e le istituzioni. «Sappiamo benissimo che questo territorio è uno dei luoghi in cui mafia e camorra hanno messo i piedi anche pesantemente in più di un’ occasione, perché ci sono importanti attività imprenditoriali, commerciali e industriali. Per questo non dobbiamo abbassare la guardia», osserva Granocchia.

Leave a Reply

— required *

— required *



Indirizzo Nazionale:
Via di Santa Maria in Via, 12 00187 - Roma

Telefono Nazionale
06-69923306

Email: info@italiadeivalori.it
Le nostre immagini
Ultimi Tweet
Italia dei Valori - Lazio | Tutti i diritti riservati ©